Gli easter egg sono delle immagini, dei giochi o dei contenuti speciali che i programmatori nascondono all’interno dei loro prodotti multimediali. Il nome, uovo di Pasqua in inglese, deriva dalla tradizione anglosassone della caccia alle uova che tutti i bambini fanno durante questa festività. Per scoprire i contenuti nascosti infatti spesso bisogna cercare con molta attenzione (la scoperta di alcuni è arrivata addirittura dopo anni dalla pubblicazione!).
Alcuni easter egg sono diventati famosissimi e continuano a stupire e divertire milioni di persone. Scopriamo insieme il meglio presente su Google, il più attivo nel settore.
Scrivendo “gravity” nella barra di ricerca e cliccando su “mi sento fortunato” lo schermo collassa e i vari oggetti iniziano a fluttuare, come in assenza di gravità, mentre scrivendo “tilt” con la stessa procedura tutti i risultati si capovolgono.
Scrivendo “zerg rush” parte una versione speciale del noto videogame: una miriade di “O” scenderà sui risultati, distruggendo ogni link. Potrai eliminare le “O” cliccandoci su tre volte.
Digitando “atari break out” in Google immagini la schermata di ricerca si trasforma nel famosissimo gioco arcade e dovrai distruggere tutti i mattoncini.
Cercando su Google Maps “Police Telephone Box London” si può esplorare l’interno del Tardis di Doctor Who.
Su Chrome quando manca la connessione compare l’immagine di un T-Rex. Premendo le frecce e lo spazio parte un simpatico gioco in cui il dinosauro deve superare cactus e uccelli che ostacolano il suo percorso.
Questi sono solo alcuni esempi di quello che si può trovare sul web. Adesso non ci resta che metterci a caccia di nuovi easter egg, provarli tutti e divertirci!!!

You may also like

Back to Top