WhatsApp è la piattaforma di messaggistica più utilizzata per comunicare in modo semplice e veloce, scelta da oltre l’84% degli italiani. È quindi facile immaginare quali grandi potenzialità potrebbe rappresentare il collegamento con Facebook e con le inserzioni, soprattutto per le aziende che vogliono entrare in contatto diretto con i propri clienti.
Ecco una breve guida su come impostare il collegamento e sfruttarlo per le campagne pubblicitarie.
Creare il collegamento
La funzionalità di collegamento permette anche di impostare WhatsApp come tasto principale della pagina, per poter chattare direttamente con l’azienda.
Per creare il collegamento:
1. Accedi alle Impostazioni della pagina Facebook
2. Clicca sulla voce WhatsApp
3. Inserisci il numero di telefono a cui è collegato WhatsApp (privato o Business)
4. Inserisci il codice di verifica che ti verrà inviato via chat
Creare inserzioni per WhatsApp
Una volta configurato il collegamento è possibile utilizzare WhatsApp nelle inserzioni e avviare una chat direttamente dall’annuncio.
Per poterlo fare bisogna selezionare uno dei seguenti obiettivi di campagna: copertura, notorietà del brand, traffico, interazione, conversioni.
Per quanto riguarda i posizionamenti, gli annunci WhatsApp al momento sono disponibili solo per feed Facebook, feed Instagram e Marketplace.
Perchè collegare WhatsApp a Facebook?
Come sempre nel campo del marketing, prima di attivare questo strumento è necessario fare una valutazione strategica per capire quanto e come può essere utile all’azienda.
In linea generale quando un utente è ancora lontano dalla decisione di acquisto del prodotto/servizio ed è in una fase preliminare di esplorazione è preferibile continuare ad utilizzare metodi “classici” come Video, Landing Page, Canvas ecc. Questo perché WhatsApp in questa fase potrebbe risultare invasivo per l’utente, oppure trasformarsi in una perdita di tempo per l’azienda che deve dedicare una o più persone alla gestione di conversazioni non ancora pronte alla conversione (non è possibile usare i chatbot).
WhatsApp può invece trasformarsi in uno strumento molto utile per dare le ultime informazioni prima di un acquisto (quando l’utente ha già deciso di comprare ma vuole chiarimenti), per spingere agli acquisti impulsivi o per fare lead generation quando si vuole testare velocemente la risposta del mercato ad un nuovo prodotto/servizio.
Anche se probabilmente è presto per trarre conclusioni definitive, WhatsApp è sicuramente da mettere alla prova per le numerose possibilità che offre. Lo avete già fatto?

You may also like

Back to Top