Quando parliamo di social network siamo abituati a pensare a Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin, ma c’è una nuova realtà che sta crescendo sempre più velocemente: TikTok.
La app del social è infatti la 3° più scaricata nel 2019 e gli utenti sono in continuo aumento. Anche se in molti ne hanno sentito parlare, sono poche le persone che lo conoscono bene e ancora meno i brand che hanno iniziato a sfruttarne le potenzialità.
Molti pensano che TikTok sia “solo” un social di video divertenti con effetti musicali adatto ai ragazzini, ma in realtà è molto di più.
Come funziona TikTok
TikTok è una app di condivisione video disponibile solo su mobile, nata dalla fusione di Musica.ly e Douyin (la versione cinese di TikTok). Post con solo immagini e testi sono vietati, mentre i video sono registrati in verticale e possono durare fino a 60 secondi. La app mette poi a disposizione degli utenti tantissimi strumenti di editing per modificare e rendere unici i filmati: filtri, video aggiuntivi, timer, testi con diversi effetti, musica e audio di vario tipo.
I creatori di video possono realizzare le loro opere in pochissimo tempo e riuscire a raggiungere un pubblico molto ampio, anche senza seguire nessuno e senza essere ufficialmente seguiti. Sarà poi l’algoritmo a mostrare agli utenti i migliori contenuti, e qui si nascondono le migliori potenzialità per i brand.
Possibilità di marketing su TikTok
Il motivo principale per sperimentare una strategia di marketing su TikTok riguarda il potenziale pubblico raggiungibile: i vertici dell’app parlano di più di un miliardo di utenti attivi ogni mese, anche se studi più accreditati parlano di 500 milioni al mese, con un altissimo tasso di coinvolgimento. E non è un caso che le sfide siano tra i video più pubblicati: la maggior parte degli utenti decide di partecipare attivamente alle più divertenti!
Ma la cosa migliore di TikTok, soprattutto per chi si occupa di marketing, è l’algoritmo alla base del newsfeed. Nella sezione Per te infatti vengono presentati video che abbiano qualcosa in comune con i video che l’utente ha già guardato e con cui ha interagito. Se riesci a comparire in questa sezione con i tuoi video vuol dire che stai raggiungendo potenziali clienti già interessati ad argomenti e prodotti simili ai tuoi e potrai aumentare sensibilmente la tua reputazione e riconoscibilità. Puoi sfruttare le potenzialità di TikTok anche per mettere in mostra un lato più “leggero” dell’azienda, pubblicando video divertenti, sfide, sondaggi e altri contenuti che difficilmente troverebbero posto in altri social network.
Esempi di account di successo
Anche se TikTok non è ancora molto usato, possiamo già trovare alcuni marchi che hanno accettato la sfida, pensando fuori dagli schemi e generando contenuti di qualità per un target giovanissimo (il 41% degli utenti ha tra 16 e 24 anni). Ecco alcuni esempi:
Guess
Guess è stato il primo brand a lanciare una sfida su TikTok e i risultati sono stati sorprendenti. La sfida dell'hashtag #InMyDenim ha attirato i creatori di rilievo per dimostrare come il brand potesse trasformare gli outfit da mediocri a vincenti ed è stato in grado di creare più di 37 milioni di visualizzazioni!
Washington Post
Da una testata giornalistica così conosciuta ci si aspetterebbe la condivisione di contenuti seri e impegnativi, invece la forza dell’account sta nella condivisione di video divertenti del dietro le quinte della redazione, spesso accompagnati da una colonna sonora e da effetti visivi che catturano l’attenzione dei più giovani.
NBA
L’account ufficiale del campionato di basket americano riesce a mescolare sapientemente momenti di sport, montaggi musicali e citazioni. Si possono trovare ad esempio le divertenti avventure delle mascotte delle squadre, i giocatori che ballano in campo o che si allenano e spezzoni con le migliori azioni delle partite.

In ogni caso il modo migliore per capire come funziona un social network e scoprirne le potenzialità resta sempre esplorarlo e testarlo in tutti i modi. Siete pronti alla sfida?

You may also like

Back to Top