In un mondo in cui tutto è sempre più connesso il marketing crosscanale può offrire le migliori opportunità per aumentare le proprie vendite. Qualsiasi prodotto può essere acquistato sia online che offline, e spesso con processi che includono entrambi i canali, come mostrano gli studi più recenti.
Anche se il settore dell’eCommerce è in costante crescita infatti, la maggior parte degli italiani preferisce ancora acquistare nei negozi fisici, pur inserendo il web nel processo di scelta. Questa abitudine crosscanale è detta ROPO (Research Online, Purchase Offline), e indica appunto l’uso di internet e dei motori di ricerca per ottenere tutte le informazioni su un prodotto che sarà acquistato offline.
Negli ultimi anni però, grazie alla diffusione degli smartphone, si sta diffondendo anche il procedimento inverso, lo Showrooming: i clienti vanno nei negozi fisici per vedere, toccare o provare un prodotto che poi acquisteranno online, a volte anche da dentro al negozio stesso.
Il marketing Crosscanale sfrutta questi comportamenti misti per offrire al cliente la miglior esperienza d’acquisto e di conseguenza aumentare le vendite.
Per ottenere questi risultati vengono impiegati tutti gli strumenti e i canali a disposizione: motori di ricerca, social media, email, mobile app, eShop e, infine, il negozio fisico.
Il “percorso” più seguito nelle strategie di marketing crosscanale è sicuramente la drive-to-store, cioè una comunicazione che parte dai social e dai motori di ricerca per convertire al massimo gli utenti fin dalle fasi preliminari di ricerca dei prodotti, offrendo di conseguenza i ritorni migliori sia in termini di volumi (audience) che di costi (investimenti).
Punto cardine di una buona strategia crosscanale è la scelta dei contenuti più adatti per ogni media utilizzato: la stessa storia andrà declinata in modo diverso per poter esaltare al meglio le caratteristiche del canale su cui compare.
Se la strategia è ben congegnata il marketing crosscanale può dare risultati davvero importanti, sia per quanto riguarda i costi per contatto (mediamente 1/10 di un piano tradizionale univoco) sia per l’impatto sulle vendite (fino a 2 volte meglio).
Vale la pena tentare!

You may also like

Back to Top