tiktok ads
Il fenomeno di TikTok è in continua espansione, tanto da essere la app più scaricata del 2019, con un bacino di 500 milioni di iscritti e oltre 15 milioni di utenti attivi al giorno. Non stupisce quindi che la piattaforma stia già puntando sul marketing e sulle sponsorizzazioni a pagamento. Le TikTok Ads infatti sono già da tempo una realtà per alcuni grandi marchi, e chiunque può fare richiesta di un account Beta (ancora in fase di sviluppo) per poter realizzare le proprie campagne.
Prima di lanciarsi nella nuova avventura digitale, come per ogni strategia di marketing è però necessario analizzare il proprio target di riferimento e il budget a disposizione. Se gli utenti che vogliamo raggiunger sono principalmente giovani o giovanissimi TikTok potrebbe essere la scelta giusta. L’app registra infatti circa il 66% di utenti di età inferiore ai 30 anni e il 41% tra i 6 e 24 anni, anche se il pubblico più adulto è già in crescita.
Vediamo di seguito quali opportunità offre TikTok Ads e come creare il proprio annuncio.
Obiettivi di campagna, budget e posizionamenti
Una volta aperto un account sull’apposita piattaforma indipendente (simile al Business Manager di Facebook) la gestione delle campagne sarà centralizzata in un unico posto, dove si potranno settare gli obiettivi, il budget, il posizionamento e tutti i dettagli degli annunci.
Partendo dagli obiettivi, possiamo trovare tre opzioni: traffico, installazione dell’app, conversione. Quest’ultima può essere tracciata attraverso il Pixel di monitoraggio di TikTok Ads.
Per quanto riguarda il budget al momento esistono due modalità: su base giornaliera, con un minimo di spesa di 20 dollari al giorno, e per tutta la campagna (minimo 500 dollari). La funzione Dayparting inoltre ci permetterà di scegliere gli orari di pubblicazione del giorno o della settimana.
Il posizionamento invece può essere scelto in modo automatico, distribuendo l’annuncio in tutti gli spazi a disposizione, oppure più selettivo, dichiarando in fase di preparazione in quali aree mostrarlo.
Targeting su TikTok
La sezione targeting ci permette di definire il pubblico di destinazione dei nostri annunci in modo abbastanza preciso, così da individuare gli utenti potenzialmente più interessati al prodotto o al servizio. Gli aspetti presi in considerazione possono essere di tre tipi:
- demografici: genere, età,, lingua, localizzazione e interessi
- legati al dispositivo: tipo di device, sistema operativo, tipo di connessione
- Custom Audience: basato su informazioni specifiche, comportamenti precedenti, ID degli utenti TikTok esistenti e molto altro.
Formati e tipologie di Ads
Per il momento su TikTok Ads è possibile realizzare solamente annunci nel formato immagine o video, anche se probabilmente molto presto si avranno nuovi formati più complessi.
Gli attuali formati vengono utilizzati per diverse tipologie di campagne:
In-feed Video: il formato nativo di TikTok, i video sponsorizzati vengono visualizzati nello streaming dell’utente
Hashtag Challenge: permettono alle aziende di coinvolgere gli utenti nella realizzazione di contenuti che utilizzino determinati hashtag, delle vere e proprie sfide di creatività
Hashtag Challenge Plus: è l’evoluzione della tipologia precedente. Permette di creare un’area chiamata Discover dove vengono aggiunti i prodotti presenti nella Challenge, comprensivi di link esterni per l’acquisto diretto
Brand Takeover: un’esperienza full-screen in cui l’annuncio viene visualizzato all’apertura dell’app
Brand Lens: un formato che permette ai brand di creare modelli e filtri pubblici disponibili per tutti gli utenti di TikTok, che possono usarli nei propri video
Top View: è un formato simile al Brand Takeover che si trova nella sezione “Per te”, di solito accompagnato da una call-to-action.
Quando le campagne saranno attive si potranno tracciare i risultati analizzando copertura, interazioni, conversioni e tutte le metriche della campagna presenti sulla dashbord principale.

La crescita di TikTok è davvero esponenziale, come dimostra l’arrivo sulla piattaforma di un numero sempre maggiore di personaggi famosi. In questo contesto iniziare a studiare l’andamento delle campagne pubblicitarie può essere un’ottima idea per non farsi trovare impreparati. Meglio mettersi al lavoro!

You may also like

Back to Top